Il varo della Costa Diadema, ovvero….quando gli italiani ci si mettono!!!!

Il varo, il 30 ottobre, di una nuova nave da crociera, la Costa Diadema, la più grande mai costruita da un cantiere tutto italiano, ci offre l’occasione di parlare di “Fincantieri”, il fiore all’occhiello della grande tradizione navale italiana. Confessiamolo….quanti di noi ne hanno sentito parlare!?!?!? Se si cominciasse a incoraggiare questo nostro Paese col mettere l’accento su quello che gli italiani hanno la capacità di realizzare, se solo gli si desse la possibilità, l’uscita dal tunnel di questa crisi, di questo abbattimento, di questo scoraggiamento generale, sembrerebbe meno impossibile!!!!!

Allora, questo gruppo cantieristico è tra i più grandi al mondo, e con i suoi 21 cantieri, 3 centri di progettazione, un centro di ricerca in campo navale e 2 unità produttive dedicate alla fabbricazione di sistemi e componenti meccaniche, si distingue nella costruzione di mezzi navali ad elevata complessità. La sua produzione va dalle navi mercantili a quelle militari (corvette, fregate, pattugliatori e sommergibili), dall’offshore ai mega yacht. Leader nel settore crocieristico e nella realizzazione di traghetti di grandi dimensioni è anche all’avanguardia nella realizzazione di mezzi di supporto alle attività estrattive.

Ebbene, questa grande organizzazione, con sedi in tutto il mondo, che conta decine di migliaia di dipendenti altamente qualificati, non si è di certo risparmiata neanche questa volta e ha saputo magistralmente condensare in questo ultimo gioiello, in questa piccola città galleggiante che può ospitare fino a 5.000 passeggeri, tutto ciò che di meglio l’Italia può offrire in termini di Stile di Vita, Intrattenimento,Gastronomia e Ospitalità. La grande nave, lunga 306 metri e larga 37, è gia stata soprannominata la Regina del Mediterraneo nonché Ambasciatrice del Made in Italy. 15 ponti, 1862 cabine, ampi ambienti che ricreano l’atmosfera festosa di una vivace e raffinata località balneare, raggiunge l’apice dell’Italian Style nella bellissima passeggiata di 500 metri con bar e ristoranti dove gustarsi un cocktail godendo di una spettacolare vista sul mare o fare una cena romantica. Anche l’arte, che tanto ci contraddistingue è stata tenuta in grande considerazione, 7.000 opere di importanti autori sono infatti disseminate in tutti gli ambienti. E’ vero, è costata 550 milioni di euro, ma che soddisfazione pensare che sono rimasti nel nostro Paese!!!!!!!


This post has been viewed 1,815 times

REKLAMA

banner italiaamicamia.com

Leave a Reply

||Blog Aukcja charytatywna “Żeby Ewa żyła w Raju” ||english Murder in Cairo ||Enogastronomia Crescioni Margherita ||finanza Tassazione in Polonia ||Francais Crescioni Margherita ||German Riva del Garda? Wunderschoene! ||MEDIA & WEB Ci lascia il maestro Ettore Scola ||medicina estetica e benessere Andare in bicicletta ? si grazie! ||Misteri Le interviste impossibili di Camilla de Candey: Cristoforo Colombo ||News Galeria Zbylut Krystyna ||po polsku Aukcja charytatywna “Żeby Ewa żyła w Raju” ||sagre italiane 10 curiosità che nessuno ti aveva mai detto su San Valentino ||SPORT Andare in bicicletta ? si grazie! ||spreaker Easy Biker! ||TopNews Aukcja charytatywna “Żeby Ewa żyła w Raju” ||Uncategorized Galeria Zbylut Krystyna ||Video Impariamo a cantare?